Crostata di mele al profumo di limone

Categoria: 

La mia versione di crostata di mele americana impiega la base solida e biscottata di pasta frolla. Il ripieno di mele quasi crude unito alla buccia di limone grattugiata e posato su un letto di marmellata di albicocche crea una torta di mele particolare e molto saporita. Da provare.


 Crostata di mele al profumo di limone
Preparazione
Tempo di cottura
Tempo di attesa 30min

Ingredienti

Per 4 Person(s)

Ingredienti per la pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di zucchero di canna
  • 200 g di burro molto freddo
  • 2 limoni (solo la buccia grattugiata)
  • 2 uova

Ingredienti per il ripieno

  • 4 (o più) cucchiai di marmellata di pesche o albicocche
  • 3 (o più) mele medie dolci
  • 1 (o più) cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaino d'estratto di vaniglia
  • 1 (o più) cucchiai di fecola di patate o di mais
  • 1 limone (solo la buccia grattugiata)

Istruzioni: Crostata di mele al profumo di limone

  1. Prendete una teglia da crostata con un diametro di circa 25 cm, spennellate con il burro e infarinatela.

    DSC04678
  2. Per creare la pasta frolla ponete in una terrina la farina, lo zucchero e la buccia grattugiata del limone e mescolate insieme. Usando la grattugia a buchi larghi grattugiate il burro. L'operazione risulta più semplice se mettete il burro nel freezer un paio d'ore prima.

    mele limoni01
  3. Mescolate il tutto tra le dita. Unite l'uovo e impastate brevemente per amalgamare gli ingredienti. Dopodichè coprite l'impasto con la pellicola trasparente e depositatelo nel frigorifero per almeno mezz'ora.

    mele limoni03
  4. Mentre la frolla riposa nel frigorifero preparate il ripieno. Lavate e sbucciate le mele. Eliminate il torsolo e tagliatele a pezzettini non troppo piccoli. Ponetele in una padella antiaderente con 1 cucchiaio di succo di limone e 1 cucchiaino di estratto di vaniglia. Coprite con il coperchio e accendete la fiamma media.

    mele limoni04
  5. Saltate le mele per 5 - 10 minuti girando frequentemente e levando il coperchio a metà cottura. Le mele devono ammorbidirsi un po' ma non perdere totalmente la loro friabilità. Spegnete la fiamma e fatele raffreddare completamente.

    mele limoni05
  6. Prendete la pasta frolla dal frigorifero, togliete la pellicola trasparente, appoggiate su una superfice infarinata e dividete in 2 parti. Stendete una delle parti con il mattarello a uno spessore di 3 - 5 mm. Arrotolate la frolla sul mattarello e trasferite su una teglia da crostate srotolando l'impasto e livellandolo gentilmente con le mani. Bucherellate il fondo con una forchetta.

    mele limoni06
  7. Spalmate il fondo con la marmellata di pesche o albicocche.

    mele limoni07
  8. Unite le mele, la buccia grattugiata di 1 limone e cospargete il tutto con la fecola di patate.

    mele limoni08
  9. Stendete la seconda parte di pasta frolla. Ritagliate delle lunghe strisce che andrete a contrapporre tra di loro formando la copertura della crostata. Se non conoscete il metodo di creazione di questo pattern potete trovare una breve e semplice illustrazione su questo sito nella mia sezione di gadget.
  10. Se preferite create il pattern direttamente sulla torta oppure su una superfice leggermente infarinata per poi spostarlo con delicatezza sulla teglia. Con un coltello togliete l'impasto in eccesso.

    mele limoni09
  11. Infornate per 1 ora nel forno preriscaldato a 180 °C. Sfornate, fate raffreddare completamente e prima di servire cospargete con lo zucchero a velo.

    mele limoni11

    share post face

Valori Nutrizionali

(vegetariana)
Per Serving

Commenti

4
Mercoledì, 04 Gennaio 2017
per Francesca. Va benissimo anche la marmellata di prugne. La pasta sfoglia non è adatta per questa...
Leggi l'intero commento >>
- Foodohfood
4
Mercoledì, 04 Gennaio 2017
avrei bisogno di un consiglio potrei utilizzare la pasta sfoglia comprata e al posto della marmellat...
Leggi l'intero commento >>
- Francesca

Aggiungi recensione

(5/5)
Inserisci la tua email e clicca sul captcha sottoriportato per confermare l'invio della recensione